Ambiente: al Carrefour Express di San Giustino arriva la macchina per raccogliere e riciclare le bottiglia di plastica

0

l nuovo servizio è stato realizzato in collaborazione con il Consorzio Coripet
Ambiente: al Carrefour Express di San Giustino arriva
la macchina per raccogliere e riciclare le bottiglia di plastica

San Giustino Valdarno (Arezzo). Sostenibilità e sostegno all’economia circolare. È questa la strada scelta dal Carrefour Express di San Giustino Valdarno, dove ieri, sabato 26 novembre, è stato inaugurato l’ecocompattatore per la raccolta e il riciclo delle bottiglie a uso alimentare in PET (polietilene tereftalato), realizzato in collaborazione con il consorzio Coripet. Al taglio del nastro, nel negozio di via Francesco Petrarca, erano presenti: Moreno Botti, sindaco di Loro Ciuffenna, Valeria Alvisi e Mario Landini, rispettivamente direttore e presidente della Confesercenti di Arezzo, Guido Catania, capo area di Etruria Retail, i soci del negozio e tutto lo staff.

Aiutare l’ambiente conviene. La macchina “mangiaplastica” sarà vantaggiosa per l’ambiente, ma anche per i clienti, visto che il conferimento delle bottiglie consentirà di accumulare punti e sconti. Ogni bottiglia, che deve essere esclusivamente a uso alimentare, vale un punto e 200 punti raccolti danno il diritto a 2 euro di sconto su una spesa mi-nima di 25 euro. Il percorso “bottle to bottle” si sviluppa così: le bottiglie conferite nel punto di riciclo, che si trova in prossimità del negozio, vanno a un centro di riciclo dove vengono lavate e sminuzzate in piccoli pezzi dopo aver tolto le etichette e i tappi. Il PET riciclato verrà utilizzato per produrre nuove bottiglie. Nella fase di avvio saranno presenti dei tutor che forniranno tutte le indicazioni necessarie per un corretto uso dell’eco compat-tatore.

Nel 2023 – spiega Simona Ferrini che guida il punto vendita insieme al marito – festeggeremo trent’anni di attività. In questo lungo percorso abbiamo sempre cercato di guardare al futuro con spirito innovativo e nell’interesse non solo del negozio, ma di tutta la comunità. L’iniziativa di oggi va in questa direzione e vuole essere un contributo concreto per l’ambiente, il riciclo, la qualità della vita. A maggior ragione in questo momento di grande difficoltà per le imprese e le famiglie legato al caro bollette e al caro energia è importante dare segnali e promuovere iniziative che guardino a un futuro più sostenibile e di rinnovato sviluppo”.

Un grande segnale di sensibilità e rispetto ambientale” commentano la direttrice di Confesercenti Arezzo Valeria Alvisi e il presidente Mario Landini “è quello dimostrato dall’imprenditrice Simona Ferrini, nostra associata e presidente della Fiesa il sindacato che riunisce gli esercenti specialisti dell’alimentazione. L’ecocompattatore è un servizio alla clientela. Inoltre rappresenta anche un utile strumento per sensibilizzare il consumatore intorno ai temi del riciclo e del rispetto dell’ambiente”.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here