Alina Pash conquista Arezzo Wave Love Contest & Festival 2022!

0

Alina Pash conquista Arezzo Wave Love Contest & Festival 2022!

Oggi il gran finale con il talento della giovane sorpresa musicale Frida Bollani Magoni e le premiazioni delle migliori proposte

 

Il primo con Alberto Salini, noto manager e produttore discografico nazionale (BMG, Universal Music, AFI, Giallo Ocra, consulente master 24 ore Business School) che ha potuto trasmettere ai musicisti le proprie conoscenze legate all’iter discografico e agli step fondamentali dalla creazione, passando dalla produzione fino alla fase contrattuale e tutto quello che concerne i diritti d’autore e soprattutto alle problematiche legali annesse. Il secondo con Dario Falcini, direttore della testata online Rockit, noto magazine di musica italiana che dà ampio spazio alle produzioni emergenti, una vera e propria vetrina per tutti i gruppi che cercano visibilità. Falcini ha invece condiviso la sua esperienza svelando i passi fondamentali per una corretta promozione di una band, l’utilizzo corretto dei social legato alla visibilità sul web. Presenti ai workshop anche Massimo Bonelli, organizzatore e direttore artistico del concerto del Primo Maggio Roma e non solo, che ha ricordato il suo rapporto con il festival di Arezzo Wave, da quando era un semplice musicista fino a diventare uno dei produttori più noti d’Italia. A seguire l’intervento di Claudio Agostoni voce storica di Radio Popolare Milano anche lui coinvolto in primo piano nella diffusione e promozione di musica no mainstream.

La serata ha visto esibirsi sul palco del Teatro Comunale di Cavriglia le prime nove band vincitrici regionali dell’Arezzo Wave Contest: Lukas (Lazio), Mac Guffin (Lombardia), Il Piccolo BU (Campania), Sound Zero (Molise), The Kid (Marche), Thounsand Years Between (Abruzzo), Maitea (Trentino), Red Light Sky Screaper (Toscana), Tamango (Piemonte).

La chiusura è stata affidata all’artista ucraina Alina Pash, che con la sua performance ha portato sul palco la testimonianza del suo popolo vessato dalla guerra, insieme all’orgoglio della propria identità nazionale e alla volontà di proteggere la storia e la cultura ucraine. Un live d’impatto, fatto di musica e video, che si è tenuto non a caso nel comune di Cavriglia, gemellato da oltre 70 anni con il comune ucraino di Mohyliv-Podil’s’kyj.

Un gemellaggio che ha portato al sostegno importante, fatto di una raccolta fondi, di medicinali e generi di prima necessità  da parte della popolazione cavrigliese nei confronti dei cittadini ucraini  colpiti dalla guerra, a cui il materiale è arrivato insieme ad una bandiera ucraina simbolicamente firmata da alcuni giovani di Cavriglia. La bandiera è poi tornata indietro nel comune aretino arricchita dalle firme di altrettanti giovani ucraini, che hanno emozionato la stessa Alina Pash quando la bandiera è stata portata sul palco dal Sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni, che ha chiesto all’artista di unire anche il suo nome a questo significativo scambio umano.

Al via oggi la seconda ed ultima giornata di questa 36° edizione di Arezzo Wave, che vedrà ripetersi  gli incontri pomeridiani con le altre dieci band finaliste del contest nazionale, le stesse che saliranno sul palco del Teatro Comunale di Cavriglia: Kosmosa Club (Basilicata), Sugar for your Lips (Calabria), Il Barone Lamberto (Emilia Romagna), Dalyrium Bay (Friuli Venezia Giulia), Zueno (Liguria), Il Maestrale (Puglia), Licia Svein (Sardegna), La Stanza della Nonna (Sicilia), Known Physics (Umbria), Aza (Veneto).

Ospite della serata Frida Bollani Magoni, che chiude proprio qui la sua tournée partita a maggio, che ha toccato importanti rassegne e festival in tutta Italia con due date anche all’estero, a Londra e Parigi, grazie alla collaborazione con la Fondazione Arezzo Wave Italia.

Molto attese le premiazioni finali, a partire dall’annuncio del Miglior artista Arezzo Wave 2022, che sarà premiato da Mauro Valenti, Presidente della Fondazione Arezzo Wave Italia; il gruppo o progetto solista vincitore, oltre a rappresentare la musica emergente italiana per un anno, potrà farsi conoscere live con una serie di date promosse da Nuovo Imaie. A seguire il riconoscimento alla Miglior canzone originale consegnato dalla Regione Toscana e quello alla Miglior interpretazione cover premiata dal Comune di Cavriglia. Alla miglior band di seconda generazione andrà il premio Arezzo Wave Ius Soli, consegnato dalla Cooperativa Sociale Koinè, main sponsor del festival e, novità dell’edizione 2022, il premio al miglior Talent Under 21, assegnato da una speciale giuria di giovanissimi, che sarà consegnato dallo sponsor Toscobosco.

Confermata anche questa sera la diretta streaming dell’evento sull’emittente pugliese RKO (www.rkonair.com) che trasmetterà interamente il concerto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here