Albero di natale dello sport aretino: iniziativa di Panathlon Club Arezzo, con Comune, Coni e associazione Alò Saione

0

Il Comune di Arezzo aderisce con il proprio patrocinio all’iniziativa del Panathlon Club Arezzo per la realizzazione dell’albero di natale dello sport aretino.

Si tratta di un classico abete natalizio, di circa otto metri di altezza e con tanto di luminarie, che a questi tradizionali addobbi abbinerà materiali e gadget donati dalle varie associazioni e società.

Nel 2020, l’albero è stato collocato sulla terrazza di Fraternita, quest’anno si sposta in periferia: la location prescelta, dal 10 dicembre al 9 gennaio, sarà infatti piazza Saione.

“Ringrazio il Panathlon Club Arezzo per questa iniziativa – dichiara l’assessore Federico Scapecchi – che contribuisce a mantenere alta l’attenzione sugli ideali da sempre promossi quali lealtà, rispetto, fair play, lotta al bullismo. Quello tra sport ed etica è un binomio che lo stesso assessorato intende valorizzare. Il quartiere scelto non è casuale, per questo viene coinvolto l’associazione che fa del rilancio della zona la sua mission. Il Comune si occuperà della fornitura, dell’illuminazione e della messa in sicurezza dell’abete. Dopo il successo riscontrato lo scorso anno, auspico la massima adesione da parte dei soggetti che fanno sport sul territorio. Questi ultimi in via principale ma anche i singoli cittadini potranno contribuire all’allestimento. Magari con qualcosa di originale”.

Il materiale andrà consegnato alla portineria di palazzo comunale in orario di apertura. C’è tempo fino al giorno precedente l’accensione.

“Il Panathlon Club Arezzo – sottolinea il presidente Mario Fruganti – esprime soddisfazione per il coinvolgimento del Comune e ringrazia l’assessorato allo sport e politiche giovanili per l’entusiasmo con cui ha condiviso l’idea. Lo sport non va inteso solo come prestazione in sé ma nella sua funzione educativa e sociale, rappresentando così, per migliaia di bambini e ragazzi un valore aggiunto, specie dopo quanto ci siamo lasciati, speriamo definitivamente, alle spalle. Lo sport pulito, il rispetto delle persone e delle regole, la lotta al doping e al bullismo, uniti al benessere fisico che deriva dalla pratica, sono principi che costituiscono le fondamenta dell’attività del Panathlon International e fattori decisivi per la crescita delle nuove generazioni. L’albero testimonierà per il secondo anno consecutivo alla città quanto le varie attività sportive siano vicine a tutti, adulti, giovani e bambini, nonostante le molteplici difficoltà che questi ultimi periodi hanno riservato sia da un punto di vista organizzativo che partecipativo”.

Il delegato provinciale del Coni Alebrto Melis: “il Coni di Arezzo aderisce con piacere alla rinnovata iniziativa che già lo scorso anno, in tempi particolarmente difficili, tanto entusiasmo raccolse tra le società e associazioni sportive del territorio. Invitiamo pertanto queste ultime a contribuire all’addobbo e rendere più ricco possibile l’albero fornendo il proprio gagliardetto o altro materiale”.

Debora Testi dell’associazione Alò Saione: “esprimo profonda soddisfazione per la possibilità di ospitare un albero di Natale che simboleggia lo sport e racchiude messaggi positivi: sfida, tenacia e voglia di riscatto. Sono i valori e gli obiettivi che ci proponiamo per il quartiere anche come associazione. I commercianti di Alò Saione stanno studiando il modo per personalizzare e caratterizzare una parte dell’albero e partecipare così, nel modo migliore, all’iniziativa”.