1915-1918 Notizie dal fronte. La Prima Guerra Mondiale nei comunicati ufficiali tra propaganda e censura

0

1915-1918 Notizie dal fronte. La Prima Guerra Mondiale nei comunicati ufficiali tra propaganda e censura

Prosegue la rassegna per la promozione della lettura organizzata dal Comune di San Giovanni Valdarno in collaborazione con Unicoop Firenze – Bibliocoop di San Giovanni Valdarno e Associazione culturale Pandora. Venerdì 11 novembre il secondo appuntamento legato alle celebrazioni del 4 novembre, festa dell’Unità nazionale e la giornata delle forze armate

Proseguono gli appuntamenti con la rassegna per la promozione della lettura “Le piazze del sapere” organizzata dal Comune di San Giovanni Valdarno in collaborazione con Unicoop Firenze – Bibliocoop di San Giovanni Valdarno e Associazione culturale Pandora.

Dopo la presentazione del libro “Nessuna croce manca. L’epopea del milite ignoto 1921 – 2021” (edizioni Settore8) che si è svolta il 4 novembre, venerdì ci sarà il secondo appuntamento legato alle celebrazioni della Festa dell’unità nazionale e giornata delle forze armate.

Alle 17,30 a Palomar, la Casa della cultura di San Giovanni Valdarno, Fulvio Bernacchioni, intervistato dal giornalista del Corriere di Arezzo Michele Bossini, racconterà il suo libro “1915-1918 Notizie dal fronte. La prima guerra mondiale nei comunicati ufficiali fra propaganda e censura” (edizioni Tra le righe libri).

Quando ancora i mezzi di comunicazione erano limitati ed i canali social non esistevano l’opera di convincimento delle masse si faceva attraverso la stampa, anche diffondendo notizie abilmente costruite per eccitare o tranquillizzare l’opinione pubblica in base alla convenienza del momento. In questo senso la storia del primo conflitto mondiale è costellato di notizie che oggi verrebbero definite “fake news”. Un’indagine sul difficile rapporto tra guerra, giornalismo e potere politico.

Un libro che porta a riflettere sulle tecniche del condizionamento di massa arrivando fino ai giorni nostri “dove la libertà di stampa è sempre più incerta, mentre certo è il tentativo di condizionamento, per via giudiziaria o economica, dei mezzi d’informazione”.

Insignito del premio letterario Nabokov 2018 categoria inediti e finalista nella sezione “Giornalismo e Critica” del Concorso letterario “Mario Soldati 2020”.

Gli appuntamenti con Le Piazze del sapere proseguiranno per tutto il mese di novembre.

Il giorno seguente, sabato 12 novembre Enzo Brogi presenterà la sua ultima fatica letteraria “Frammenti. Sentieri di piccole storie” (edizioni Aska). Insieme a lui ci sarà il comico, cabarettista, attore e commediografo italiano Paolo Hendel.

Per qualsiasi informazione è possibile scrivere a palomar@comunesgv.it o chiamare il numero 055 9126303.

Fulvio Bernacchioni, iscritto all’Ordine dei Giornalisti da oltre trenta anni, è autore di numerosi libri. Dopo i primi titoli, incentrati sulla valorizzazione storico-turistica del territorio, Storie

e Leggende nella valle dell’Arno e Antiche cronache della valle dell’Arno segnano il passaggio

ad un genere nuovo, basato su ricerche d’archivio e testimonianze orali.

Ricasoli. Storia di una castello e di una comunità, dove ha coordinato il gruppo di lavoro interdisciplinare, ha portato nuova luce sul borgo dal quale ha tratto il nome una delle

più antiche famiglie toscane. Con 1915-1918 Notizie dal fronte l’attenzione si è spostata sulla storia contemporanea.

EVEN MORE NEWS